Logo Mr. Volare
Azienda  Dove Siamo Dove Siamo  Contatta Mr. Volare  Contattaci  Area Riservata  Area Riservata  Speciale Sposi e Liste Nozze  Speciale Sposi & Liste Nozze Incentive & Congressi  Incentive & Congressi
Scrivi su +39 392 9468863 WhatsApp  facebook FB icon Twitter Twittwe Instagram Twittwe Tel. +39 348.39.05.490     INCOMING WEB SITE Flag English

TOUR: 5 Giorni / 4 Notti - Ciak in Puglia

Stagionalità: Aprile , Maggio, Giugno, Settembre, Ottobre

Trattamento di Mezza Pensione

Quota su richiesta per minimo 8 partecipanti

 

“Puglia e Lucania sono tutte da girare”. Dal 2007 ad oggi non c’è più un solo lembo di terra che non sia stato immortalato in una pellicola, la Puglia ha consolidato la propria reputazione di set cinematografico naturale. Merito della luce, dei paesaggi mozzafiato, della cordialità della gente. Dal 1964 con Pier Paolo Pasolini ed il suo Il Vangelo secondo Matteo all’ultimo decennio (in cui la frequenza delle “esperienze cinematografiche” si è intensificata) numerosissimi sono i nomi nazionali ed internazionali dei registi che hanno trovato ispirazione nella nostra terra, non da ultimo Mel Gibson con la sua The Passion of the Christ. Un connubio tra paesaggio e arte, che spesso parla anche di tavola e prodotti tipici della tradizione. Nel 2009, dall’estro del regista Nico Cirasola, nasce il film documentario Focaccia Blues, “La vera storia della focaccia che mangiò l’hamburger”, rivincita del prodotto locale sulla globalizzazione del cibo (e del gusto). La pellicola trae spunto da una vicenda accaduta nella cittadina di Altamura (ponte tra le due regioni), nota per il suo inimitabile pane DOP, dove un Mc Donald’s fu costretto a chiudere a causa della concorrenza “leale e genuina” della piccola e storica focacceria Di Gesù. La vicenda, ripresa dai giornali di tutto il mondo, diventa un film in grado di veicolare anche oltre oceano, la qualità dell’agroalimentare Made in Puglia. “Focaccia Blues”, come racconta lo stesso regista pugliese «è il sogno che coincide con la realtà: un prodotto locale che batte il cibo preconfezionato». Cinema è cultura ed ispirandoci a queste pellicole vogliamo proporvi due itinerari alla scoperta delle Pugliae, scenario mutevole per centinaia di set, da Pasolini, Totò, i Taviani, Monicelli, Wertmüller, fino a Placido, Amelio, Salvatores, Rubini, Moretti… Le chiamano ‘location’, ma in Puglia sono la vita, semplicemente. E se proponessimo due tour che buchino il grande schermo facendovi trovare, quasi come per magia, sui set di una Puglia a “cinque stellette”?


1° Giorno: Arrivo a Bari o Brindisi, la cittadina dove pernotteremo è pressappoco equidistante dalle due aerostazioni. Il nostro tour si concentrerà in prima battuta proprio su questao lembo di terra dalla costa alla Selva compreso fra i due capoluoghi: da Polignano a Mare a Savelletri (scelta per la commedia di Eugenio Cappuccio “Se sei così, ti dico sì”), passando per Monopoli, scelta da Carlo Vanzina per le riprese di “Buona Giornata” oltre che negli ultimi tempi per numerose fictions.  Le campagne di Savelletri sono disseminate di masserie, alcune fortificate con depositi, frantoi e cappelle a fare da sfondo a “La Seconda Notte di Nozze” di Pupi Avati. Arrivo in Dimora e check-in. Cena di benvenuto e pernottamento.


2° Giorno: Prima colazione. Questa mattina partendo dalla costa faremo un salto nell’entroterra fino ad arrivare ai famosi trulli di Alberobello, dichiarati nel 1996 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e richiestissimi dal fiorente cinema indiano oltre che da numerose produzioni americane.
Molti ricorderanno l’agglomerato di coni grigi fare da sfondo alla pellicola “Ma che bella Giornata”, fortunato sequel dell’impertinente Checco Zalone. Non è però del noto comico e cantante il merito di aver celebrato la città di Domenico Modugno (a cui è stata dedicata una fiction RAI “Meraviglioso Modugno”) in “Cado dalle Nubi”. Polignano, arroccata su pareti rocciose a strapiombo sul mare, fu scelta già nel 1968 dal Maestro Monicelli per “La Ragazza con la Pistola” ed in tempi più recenti da una delle telenovele più longeve e conosciute d’America: Beautiful. Arrivo in Dimora e check-in. Cena in trattoria. Pernottamento.


3° Giorno: Prima colazione. In tarda mattinata partenza in direzione sud: destinazione Salento. Poesia barocca quella dei suoi piccoli centri abitati, tutti uguali, e che nascono intorno alla chiesa ed al castello. Lungo tutta la costa orientale, partendo dalla suggestiva Otranto che fu scelta negli anni 60 per “Nostra Signora dei Turchi”, sino a capo di Leuca sono tanti i set allestiti negli ultimi anni: “Anima Gemella” di Sergio Rubini, “La Bestia nel Cuore” di Cristina Comencini, “Ne te retourne pas” con Monica Bellucci e Sophie Marceau.  Arrivo in Dimora nel centro storico di Lecce, check-in. Cena in trattoria. Pernottamento.


4° Giorno: Prima colazione. Forse è proprio Lecce con la sua splendida architettura barocca ad essere rimasta piu’ impressa nell’immaginario cinematografico. Alla fontana dell’Armonia, vicino le mura del Castello Carlo V, sono state girate alcune scene di “Manuale d’Amore 2”; P.zza Mazzini e l’ex Ateneo sono state immortalate in “Galantuomini”, mentre la celebre P.zza Sant’Oronzo e l’Anfiteatro hanno fatto da sfondo alla passeggiata di Scamarcio e Fantastichini in “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek. Quest’ultimo film è stato premiato ai nastri d’Argento, ai Globi d’Oro ed al Tribeca Film Festival 2010 dove ha ricevuto la menzione speciale dalla giuria con la seguente motivazione: “Per averci fatto venire l’immediata voglia di acquistare un viaggio per il Sud Italia...”.
Pernottamento in Dimora. Cena in trattoria. Pernottamento.

 

5° Giorno: Prima colazione e partenza in direzione nord. Rilascio previsto a Brindisi.